Ogni volta che abbassi il prezzo dei tuoi servizi abbassi il tuo valore

pensieri

Il settore dei servizi è da sempre una giungla e la guerra sui prezzi è micidiale. Soprattutto in quei servizi (come il web marketing) dove non è richiesta un’abilitazione o una certificazione.

Il fatto è che in questi settori tutti possono alzarsi la mattina e vendere qualcosa. Questo porta un sacco di “scappati di casa” a concorrere con professionisti di vecchia data.

Quello che succede di solito è che lo “scappato di casa” di turno fa un prezzo X mentre il professionista fa un prezzo XXXX. Questo porta a richieste di sconto da parte del cliente e a grandi imprecazioni del professionista che abbassa il suo prezzo a X.

Ma di chi è la colpa di tutto questo?

In molti diranno dello “scappato di casa” che fa prezzi troppo bassi per il mercato, i restanti daranno la colpa al cliente che non riesce a riconoscere il valore del professionista.

Io credo invece che lo “scappato di casa” è giusto che chieda un prezzo ridicolo poiché il suo lavoro è di livello ridicolo, e credo anche che il cliente non sia tenuto ad essere talmente scafato da capire le differenze di qualità da una chiaccherata e un portfolio online.

La colpa è del professionista!

Ogni volta che abbassi il tuo prezzo, implicitamente dichiari:

  • di valere quanto lo “scappato di casa”
  • di aver fatto un prezzo altissimo sul quale volevi fregare il cliente
Print Friendly, PDF & Email

Amedeo Landi

Marketer e Co-founder di Scroller. Esperto Social Media Marketing, SEO, SEM e Analytics. Credo nel marketing (quello vero) e sono "quasi" un nativo Digitale. Davanti a un'analisi di mercato, a numeri statistici e grafici a torta vado in brodo di giuggiole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *