Da professionisti a Sprofessionisti, il nuovo approccio alla vendita

marketing

Qualche hanno fa quando qualcuno ti vendeva un servizio si giocava la carta della qualità, del tailor made, dell’esperienza ecc.

Insomma se incontravi un commercialista ti diceva “Vieni nel mio studio. Siamo un team di professionisti tutti laureati con il massimo dei voti. Esercitiamo la professione da più di 20 anni. Siamo i migliori”.

Oppure un consulente strategico: “Siamo un team di professionisti tutti laureati in Marketing & Management con il massimo dei voti. Abbiamo elaborato strategie per i brand più famosi al mondo e lo facciamo da 30 anni. Siamo i migliori”.

Oggi questo approccio alla vendità si è completamente ribaltato. Non fa più gola il professionista “studiato”, con anni di esperienza. Quello che piace oggi è il self made man senza istruzione che è riuscito a sfangarla.

Ecco come cambiano le presentazioni:

“Non sono un commercialista ma un imprenditore come te. Ho imparato da solo a pagare meno tasse e ho risparmiato il 50%! Se vuoi ti spiego come puoi farlo anche tu.”

“Non ho mai studiato marketing, ho impostato alcune pubblicità e ho venduto il 70% in più del mio prodotto. Se vuoi ti spiego come puoi farlo anche tu.”

Non conta più il servizio, la qualità, il sapere. Quello che fa leva oggi è l’immedesimazione e il “posso farcela anche io”.

La maggioranza non compra più il servizio, compra il sogno di potercela fare.

Print Friendly, PDF & Email

Amedeo Landi

Marketer e Co-founder di Scroller. Esperto Social Media Marketing, SEO, SEM e Analytics. Credo nel marketing (quello vero) e sono "quasi" un nativo Digitale. Davanti a un'analisi di mercato, a numeri statistici e grafici a torta vado in brodo di giuggiole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *