No cervello no Party

In Cina ha fatto il suo debutto il primo Anchorman virtuale, ma a guardarlo non sembra affatto virtuale. Anzi è identico alla persona su cui è stato sviluppato (qui il video su Youtube).

Prepariamoci nei prossimi anni (ci vorrà un po’) a vedere sostituiti i telecronisti dei vari tg con questi replicanti in stile Blade Runner (sempre che la gente continui a guardare i tg).

Questo farà gridare alla morte del giornalismo, ma io credo che invece sia un bel passo avanti. Le emittenti televisive potranno risparmiare sugli stipendi dei giornalisti che annunciano le notizie, attività che non richiede un così grande impegno intellettuale. Ma soprattutto potranno investire in reportage approfonditi e i giornalisti ansiché ad annunciare si potranno dedicare a ricercare e trovare storie nuove.

Questo è quello che farà l’Intelligenza Artificiale nel futuro: toglierci il lavoro ripetitivo e basso valore aggiunto per consentirci e obbligarci a sfruttare il nostro cervello in modo più elevato.