Editoriale 2019

È iniziato un nuovo anno e di conseguenza una nuova “vita” per questo blog, che non sarà più quello del 2018 ma qualcosa di meglio.

Per fare un po’ d’ordine bisogna dire che “Born to be Digital” è nato a maggio 2018 con l’idea di creare un blog personale sullo stile del blog di Seth Godin. Il che significava un articolo al giorno tutti i giorni (ho escluso per praticità i sabati e le domeniche).

Dopo sei mesi di scrittura #everyday ho perso la voglia e ho mollato il blog lì (cioè qui) e sono passato ad altro.

Durante qui mesi del 2018 ho lasciato il lavoro, co-fondato Scroller con Silvia, aperto partita iva. A inizio 2019 invece ho chiuso partita iva, aperto Scroller Srls (sempre con Silvia) e ripensato a questo blog.

Inizialmente ho pensato di chiuderlo. Troppa fatica un articolo al giorno se non hai qualcosa da dire tutti i giorni.  Poi mi sono chiesto “Chi è quello stronzo che ha deciso che devi scrivere un articolo al giorno?”.  Visto che la risposta era “Me stesso” ho deciso che “me stesso” avrebbe cambiato le sue idee e trovato la strada giusta per “Born to be Digital” senza fossilizzarsi su una frequenza di posting giornaliera.

Bando alle ciance (se non sai cosa vuol dire lo trovi qui) e arriviamo al dunque. Ecco cosa farà ‘sto blog nel 2019!

  1. Pubblicherà 1, 2, o anche zero articoli al mese approfonditi (cioè lunghi), con grafici, foto, citazioni e conclusioni personali su tematiche legate al mondo digitale e al business.
  2. Pubblicherà un numero vario (da 0 a ennemila) di articoletti brevi e concisi con idee e pensieri del sottoscritto (tipo quelli del 2018).
  3. Pubblicherà anche ebook o report in pdf, scaricabili gratuitamente o in cambio di qualcosa (può essere una mail o uno sharing sui social).
  4. Invierà una newsletter (a chi si iscrive dal form del footer) che conterrà i nuovi articoli, i nuovi ebook e report e altri contenuti che ritengo interessanti senza stressare le caselle mail degli iscritti.

Cliccando qui trovi il primo articolo che inaugura la nuova stagione.

Ti auguro una buona lettura.

P.s. ogni articolo avrà una foto ispirazionale scelta dal sottoscritto su Pixabay. Se non sai chi è il sotto scritto puoi leggere la mia bio qui.